Cosa è l’Ascorbato di Potassio

Home » Fitoterapia » Antiossidanti » Cosa è l’Ascorbato di Potassio
cosa è ascorbato di potassio

Cosa è l’Ascorbato di Potassio o Cura Pantellini

Ascorbato di Potassio

Esistono dei reali benefici nell’uso dell’Ascorbato di Potassio? Inoltre, la sua assunzione, può davvero risultare utile nella lotta contro il cancro? Cosa è e quali sono le sue controindicazioni ed i suoi effetti collaterali, nonché le sue proprietà? Nella speranza che possiate trovare la vostra risposta, auguriamo buona lettura, ricordandovi tuttavia che ogni argomento trattato in questo blog è soggetto ad essere ulteriormente sviluppato, nel tempo, qualora subentrino nuove acquisizioni.

Consigli su dove Acquistarlo

Esistono Controindicazioni d’Uso dell’Ascorbato di Potassio?

Molte persone ci chiedono a quali effetti collaterali possono andare incontro qualora dovessero assumere l’ascorbato di potassio della formula Pantellini.Sappiamo che l’iperkaliemia (iperpotassiemia) può produrre effetti collaterali anche gravi, ma considerando che il fabbisogno giornaliero di questo metallo è stimato intorno ai 2g, risulta particolarmente improbabile che il potassio contenuto nella formula Pantellini possa produrre effetti secondari o possedere controindicazioni, dato che il suo contenuto pro-dose si aggira sui 342 mg, corrispondente al 17% RDA. La stessa cosa è valida per la Vitamina C (Acido Ascorbico), presente intorno ai 150 mg pro-dose, la quale pur corrispondendo al 187,5% del fabbisogno RDA (quindi nettamente superiore), in realtà è necessario assumere dosi superiori ai 10 g per andare incontro ad effetti collaterali sicuri. Detto questo, possiamo affermare che l’ascorbato di potassio può essere assunto anche per cicli di tempo molto lunghi ed eventualmente sospenderne l’assunzione nel caso in cui si dovessero assumere altri integratori a base di potassio.

Staff di Erboristerie.tv

Articolo Tratto da una Pubblicazione di Pantellini

Breve cenno sulla genesi dei tumori e sopra un’eventuale terapia dei medesimi con sali di potassio e in particolare con ascorbato di potassio

L’Ascorbato di Potassio è un sale bianco microcristallino facilmente solubile in acqua alquanto instabile per la sua facile ossidabilità. In soluzione, chiuso in fiale di vetro e sottoposto a pastorizzazione o sterilizzazione, si colora lentamente in giallo e poi in bruno. La presenza di zuccheri fortemente riducenti prolunga la sua stabilità in soluzione. L’Ascorbato di Potassio si ottiene per salificazione dell’Acido Ascorbico in soluzione acquosa a freddo. Evaporando sotto vuoto, lo si ottiene allo stato puro. In soluzione è poco dissociato. La soluzione ha sapore metallico venoso come quella del sangue, non presenta nessuna tossicità e può essere usato per lungo tempo, segue Biologicamente il destino dell’Acido Ascorbico. Come derivato dell’Acido Ascorbico può assumere due formule di struttura diverse. La forma Enolica e la forma Furanosica. Quest’ultima viene assunta quando detto sale si trova in soluzione.

Prof. Pantellini Valsé: Estratto da: “Rivista di Patalogia e Clinica” Vol. XXV – N. 5 – Maggio 1970

Proprietà, Effetti Collaterali ed eventuali Controindicazioni dell’Ascorbato di Potassio


Lascia un commento

Afrodisiaci Naturali

afrodisiaci naturali

Afrodisiaci Naturali a base di Erbe

Calendario

febbraio: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Posts Recenti

Erboristerie TV: il Blog fuori dagli schemi